ENTRA IN GUERRA ARMATO FINO AI DENTI PER CONQUISTARE LA MENTE DEL CLIENTE EVITANDO DI PRENDERE MAZZATE DAI TUOI COMPETITOR

Quante volte vi capita di sentire la tipica frase “ a me piace” oppure “ per me è bello” a me spesso, il problema che come utilizziamo il nostro giudizio estetico per definire ciò che ci capita nella vita di tutti i giorni, lo utilizziamo anche nel business e questo in alcune situazioni può portare a più di un problema.

Vediamo di toglierci qualche preconcetto riguardante il“bello”

Domanda: che metro di misura utilizzi per definire una cosa bella?

Se ti chiedessi di dirmi quale metodologia utilizzi per definire una cosa bella, sapresti darmi una risposta articolata e ben dettagliata?

Il problema è presto risolto, la bellezza è un valore SOGGETTIVO che cambia con in ognuno di noi, ognuno di noi ha un proprio metro di misura per definire il concetto di bello, ritroviamo lo stesso identico schema quando andiamo ad analizzare il gusto, possiamo dire con certezza che una cosa che piace a noi, sarà di gradimento anche ai restanti clienti del ristorante?

Te lo dico io, assolutamente no

Allora, dato che l’argomento che voglio riportarti oggi è il brand, in che modo, a livello grafico, possiamo capire quanto e come un nome,una tag-line o un visual brand possono essere “belli” per la maggior parte dei nostri clienti?

Ti rispondo, non dandoti una semplice risposta, ma svelandoti l’elemento che alla base determina il valore di un lavoro grafico.

Iniziamo

Partiamo da un fattore importante, definiamo cos’è il Brand

Il brand inizio col dirti che non esiste nella realtà, esatto se uno indicando in una direzione ti urla “ecco un brand” o è pazzo o ha visto batman, in entrambi i casi ha problemi.

Dico che il brand nella realtà dei fatti non esiste perché il brand è presente solo nella mente del cliente.

Il brand quindi è un immagine che il cliente posiziona nella sua mente per identificare un qualcosa con cui è venuto a contatto nella vita reale.

Se provi ad immaginare una qualsiasi realtà, la pizzeria sotto casa, o il dentista oppure il bar dove fai colazione, non lo immagini come una scritta, cioè nessuno pensando alla pizzeria “ Da GIGI” gli viene in mente la scritta “ DA GIGI”, piuttosto pensi al viso del proprietario, o al visual brand ( nel caso ci sia) o addirittura al prodotto di punta come può essere la pizza, insomma l’immagine che ti viene in mente è un BRAND, è l’immagine con cui quella determinata azienda si è posizionata nella tua testa.

Ora, perché ti ho parlato del brand, cosa ci azzecca con il fattore bellezza?

Ti ho parlato del brand perché la bellezza, nel vero senso della parola, è uno dei fattori di minore importanza nella realizzazione di un brand efficace.

In realtà, anziché concentrarti sul “bello” devi focalizzarti sull’efficace, sul funzionale.

Prova ad immaginare di essere in guerra, la tua missione è quella di conquistare la collina(la mente del cliente) e a tua disposizione hai un armamento con diversi valori:

-nome 100 punti

-tag-line 300 punti

-visual brand 400 punti

-categoria 500 punti

-posizionamento del tuo business 800 punti

-comunicazione 800 punti

-fattore estetico 10 punti

ecco sappi che oltre ad immaginarlo, la situazione che ti ho appena descritto la vivi tutti i giorni, perchè nella realtà ogni giorno sei in guerra nella mente del cliente contro ogni tuoi competitor.

Quindi sappi che ogni giorno, quando entri in guerra nella testa del cliente, i tuoi colpi avranno più o meno effetto a seconda dell’arma che utilizzerai.

Se continuerai ad utilizzare ogni giorno la “bellezza” come arma per conquistare la mente del cliente con il tuo brand, sappi che hai la stessa potenza di fuoco delle cartucce a salve, inoltre sappi che se i tuoi competitor hanno una minima conoscenza del marketing grafico e del posizionamento, ti ritroverai a combattere contro un flotta di carrarmati con in mano solo il tuo bellissimo, esteticamente fantastico e super creativo brand.

nome, tag-line, categoria e visual brand, sono gli strumenti che ti sono stati messi a disposizione per fare ancora più breccia nella testa dei tuoi potenziali clienti.

Poi se dopo aver creato il tuo brand, vuoi addolcire i messaggi che riceverà il tuo cliente, solo in quel caso e solo nel momento in cui hai utilizzato al 99% le armi che hai a disposizione, magari qualche ritocchino grafico “carino” per rendere più fluido a livello visivo il nostro brand,lo possiamo fare J

Metti in condizione il tuo brand di essere efficace anziché bello e funzionale anziché creativo, ricorda sempre che un business deve produrre guadagno non pacche sulle spalle a suon di “ bello mi piace”

E come dice il detto napoletano

Ogne scarrafone è bell’ a mamma soja

Ogni scarafaggio sembra bello alla propria madre

Ecco facciamo meno le mamme e più gli imprenditori 😉

Nick

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: