DAMMI 100 EURO E DIVENTO UN VUCUMPRA' RICCO

Stamattina ero in spiaggia e osservando i vari vucumprà ( i venditori ambulanti presenti nelle spiagge ) mi sono reso conto che un business del genere in mano ad un “vucumprà” esperto di brand sarebbe un business miliardario.

Allora per farti capire il pensiero “malato” che mi è passato di mente, imposto questo post in stile “storia”.

Quindi ipotizziamo che da domani io sia un vucumprà con in mano soli 100 euro al primo giorno di lavoro, abbi pazienza alla fine capirai in che modo questo ragionamento può far diventare te un parrucchiere ricco 🙂

Allora, partiamo

Per prima cosa analizzerei il mercato, vedrei decine e decine di miei colleghi che vendono tutti la stessa cosa, radioline, braccialetti, stick per i selfie

A questo punto sò già che tutti questi tipi di accessori vanno tolti dal mio business, devo focalizzarmi su UN SOLO ARTICOLO, un solo prodotto, quindi devo capire che tipo di prodotto può risolvere un problema ai bagnanti.

Guardando le spiagge libere, mi rendo conto che molti bagnanti non hanno un ombrellone.

Ok ho il mio prodotto di punta, l’ombrellone, oltretutto ho trovato anche il mio target di riferimento, cioè tutti i bagnanti presenti nelle spiagge libere.

Ricordatevi ho pur sempre 100 euro da investire nel mio business.

Ma prima di partire devo partire devo posizionarmi come il risolutore di uno specifico problema.

Trovato! mi chiamerò:

“Ispettore ombre”
e come tag-line ” il tuo detective per scovare la tua ombra personale ”

arrivato a questo punto ho:

-un posizionamento ( che risolve un problema )
-un brand ( che si posiziona nella mente del cliente )

mi fermo in un internet caffè ( connettersi e usare un pc costa 5 euro all’ora )
cerco su internet un programma free per creare il mio visual stilehttps://www.canva.com/ ( un ombrellone con occhiali da sole e cappello da sherlock holmes )

Una volta che ho in mano il mio visual creo un volantino che intitolo:
” sole un killer silenzioso” spiegando in che modo la prolungata esposizione al sole crei dei problemi cutanei, e di quanto sia importante coprirsi sotto l’ombrellone
alla fine del volantino scrivo
” vuoi evitare di ustionarti ed ammalarti al sole? ordina il tuo ombrellone per creare la tua ombra personale, chiama Ispettore Ombre al tel XXXXXX consegna diretta in spiaggia”

Salvo tutto su un account gratis di dropbox e invio il tutto via email ad una tipografia.

Con 50 euro stampo 250 volantini e inizio a distribuirli in tutte le spiagge libere, per sicurezza ne stampo 125 in italiano e 125 in tedesco traducendo tutto su google translate, questo perchè il target di bagnanti tedeschi nelle spiagge libere è alto.
In più in spiaggia la gente è più predisposta a leggere perchè essendo ferma a prendere il sole ha tempo da dedicare alla lettura.

In questo modo creo un brand posizionato come risolutore di un problema, creo del marketing educativo che faccia capire che l’ombra è importante per evitare scottature e problemi cutanei e metto in condizioni le persone di contattarmi, in modo da essere percepito come ” quello che ti risolve un problema”.

con i restanti 45 euro compro 9 ombrelloni a 5 euro all’ingrosso che rivendo a 15 euro con consegna inclusa in spiaggia, quindi non ti devi neanche alzare ed andare dal tabacchino.

Se poi il business ingranerà potrò decidere se prendere in conto vendita gli ombrelloni, oppure rendere il mio business ricorrente “affittando” gli ombrelloni ai bagnanti.

Ok tutta questa storia può sembrare strampalata 🙂 ti capisco, ma ha la finalità è di farti capire che quando analizzo un mercato, anche se saturo, ha degli spirali scoperti che possono essere coperti da un brand risolutore.

Poi è logico, stiamo parlando di un mercato “abusivo” e illegale, ma mentre ero in spiaggia pensavo a quanti saloni continuano a fare i “vucumprà” che vende radioline, cover e stick per i selfie e quanti invece si posizionano come l’ispettore ombre 🙂

‪#‎Buonbrand‬

Nicolas

Exit mobile version